Amore

Anime gemelle e anime compagne

By  | 

Esiste davvero una persona in grado di capirci alla perfezione e di esaudire tutti i nostri desideri? Se anche riuscissimo a incontrarla, potremmo chiamarci Anime Gemelle?

di Maura Gancitano e Andrea Colamedici

 

Romanzi, film, programmi televisivi e cartelloni pubblicitari non fanno che dirci che da qualche parte nel mondo esiste l’uomo perfetto (o la donna perfetta) per noi, un essere in grado di sopportarci “in salute e in malattia” (e per malattia si intende anche quando ci svegliamo di malumore, quando diventiamo estremamente irritabili e insopportabili, a letto con febbre e raffreddore, e ci lamentiamo per un nonnulla e disturbiamo il partner con continue richieste), e di amarci e onorarci tutti i giorni della nostra vita, di non tradirci mai eccetera eccetera... Talvolta, quando noi stessi ci diamo fastidio e non ci soffriamo, stentiamo a credere che una persona del genere possa esserci davvero, in carne e ossa.

Oggi, tra l’altro, è quasi impossibile prevedere se una relazione durerà per tutta la vita, perché ciascuno di noi sembra preso da se stesso, dalla propria realizzazione personale, dal bisogno di curarsi e perfezionarsi. La fase dell’innamoramento fa ancora battere il cuore e fa sentire le farfalle nello stomaco e i silenzi fanno ancora stare male (un tempo si aspettavano le telefonate, ora i messaggi su Whatsapp, ma le dinamiche sono sempre le stesse), ma è sempre più difficile lasciare che l’ingresso del nuovo amore stravolga la vita e la routine collaudata e costringa davvero a rinunciare a qualcosa, specie se ciò accade quando alcune certezze sono già state raggiunte, quando il lavoro è stabile, si vive da soli e si sa, più o meno, ciò che si vuole.

[Scopri come vivere relazioni consapevoli e durature su Astrella n° 2 - Febbraio 2015]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: