Astrologia

Gli antisci

By  | 

Gli antisci

Quando l’ombra diventa luce

di Susanna Schimperna

 

Perché in certi momenti particolari della vita reagiamo in modo molto diverso da come ci si aspetterebbe dal nostro segno di nascita, cosa che lascia noi per primi sbalorditi? Il fatto è che, quando sopraggiungono imprevisti – non importa di che tipo, purché abbiano un impatto emotivo forte su di noi -, all’improvviso vengono alla luce dei nostri lati che… sembrerebbero propri di un altro segno. Ebbene, è esattamente così. Questo succede perché noi abbiamo, oltre al nostro segno di nascita, un segno “antiscio”, e anche un segno “controantiscio” (di quest’ultimo, però, parleremo un’altra volta).

Per esempio, il segno antiscio del Leone è lo Scorpione, le cui caratteristiche più rilevanti sono l’orgoglio, la passionalità, la possessività, il gusto per l’intrigo, la capacità di lottare per ciò in cui crede, un forte intuito. Ecco, qualora il Leone venga posto di fronte a un evento inatteso, può dunque ricorrere alle armi scorpioniche, e diventare furbo, acuto, abilissimo nel capire le persone che ha di fronte e nel “fiutare” le situazioni. Questo è dunque il significato del segno antiscio: regalarci le qualità proprie di tale segno in particolari momenti della nostra vita, e precisamente quando è necessario darsi da fare, lottare.

[Ultimi giorni per leggere l’articolo completo in edicola su Astrella n° 6 – Giugno 2014]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: