Magia Naturale

Impara a sviluppare il sesto senso

By  | 

Ecco una serie di consigli pratici  per diventare più percettivi e attivare  il “terzo occhio”

Siamo abituati a percepisce il mondo attraverso i cinque sensi, vale a dire vista, gusto, olfatto, tatto e udito.
Ma, anche se non siamo in grado di definirlo con esattezza, tutti noi abbiamo la sensazione che esista una sorta di occhio interiore che supera la componente prettamente razionale e che apre la porta agli ambiti più sottili dell’esistenza, insomma un sesto senso. Si tratta di quel qualcosa in più che illumina la vita di tutti i giorni. In realtà il sesto senso è anche un sistema di sopravvivenza, una sorta di allarme che ci fa intuire quando qualcosa non funziona e ci permette di modificare i nostri comportamenti per dare una risposta efficace. Potremmo definire il sesto senso un potere speciale che ci permette di accedere allo spazio invisibile del mondo spirituale, dove sono presenti realtà alternative e visioni dall’altro, e di attivare le qualità che appartengono a questo spazio, come l’intuizione.
Il sesto senso viene conosciuto anche come “terzo occhio”, un centro energetico che ci è stato descritto dalle culture più antiche della storia dell’uomo, da quella egizia a quella maya a quella indiana, che lo localizza fra i due occhi fisici.
A livello fisico il terzo occhio viene collocato nella ghiandola pineale, che si trova al centro del cervello e la cui attivazione ci permette di vedere ciò che non subito è evidente. Dalla tradizione indiana sappiamo inoltre che al terzo occhio viene associato il pianeta Giove, che in sanscrito si chiama “Guru”,
cioè “maestro spirituale”, quasi a suggerire che in esso risieda la nostra guida interiore. Si parla spesso di “risveglio del terzo occhio”… ma come possiamo farlo?

[L’articolo completo su astrella n° 5 – maggio 2017 che vi aspetta ine dicola]

di Rossella Arena

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *