Divinazione

La solida magia della Terra

By  | 

Con questo numero di Astrella concludiamo il viaggio che ci ha condotto verso l’esplorazione dei misteri e dei simboli che, nelle vaie tradizioni esoteriche, appartengono ai quattro elementi della natura. Nei precedenti mesi abbiamo visto come adoperare le potenze del Fuoco, dell’Aria e dell’Acqua nell’arte divinatoria e nella magia; ora è tempo di svelare i segreti del più pesante degli elementi: la Terra. Questo elemento è associato al mondo femminile e alla sua fertilità in quanto racchiude in sé le caratteristiche del grembo materno che accoglie la vita e la nutre. La Terra è opposta alla figura maschile del cielo ed è fecondata da questo e dagli altri elementi, Fuoco e Acqua, che in essa vivono e prosperano. Come gli altri elementi anche la Terra è dotata di potenza magica. Materia contrapposta allo spirito ma allo stesso tempo indispensabile all’equilibrio dell’universo.

Simboli e mitologie
Nella mitologia greca Gea (la Terra) unendosi a Urano (il Cielo) dà origine alla prima generazione di dei: i Titani. Sempre nella mitologia greca esisteva un pantheon di divinità ctonie, ovvero legate alla Terra nel duplice aspetto di fertilità e oltretomba. Simbolicamente le nozze tra il Cielo e la Terra erano oggetto di adorazione all’interno di culti di fertilità e nei misteri di Eleusi. La figura mitologica più celebre che si muove intorno a questa festività è Persefone, figlia di Demetra (dea della fertilità) che viene rapita a Ade, dio dell’oltretomba, e in seguito costretta a vivere sei mesi nel mondo degli inferi e sei mesi con la madre nell’Olimpo. Persefone può essere venerata come divinità olimpica nel suo aspetto di Kore, la fanciulla che raccoglie i fiori e rappresenta la primavera, ma diventa ctonia quando si prende in considerazione il suo ruolo di regina dei morti.

[l’articolo completo su Astrella n° 4 – aprile 2017]

di Andrea Pellegrino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: