Segno del mese

Leone

By  | 

L’amore è senza mezze misure…

di Susanna Schimpena

O ami o non ami. Però puoi restare a lungo con una persona che non ti ha colpito a prima vista, ma che è stata tanto abile e paziente da rimanerti sempre accanto, circuendoti, avvolgendoti in una rete fatta di dolcezza, comprensione, tanto miele… Istintivamente, scegli sempre il meglio. L’uomo più in gamba, affascinante, potente se sei un uomo; la donna più elegante, intelligente, bella, se sei una donna. Vuoi che il tuo partner sia all’altezza delle tue ambizioni (che sono elevatissime), e arrossisci di piacere se, entrando in un posto affollato, tutti si voltano a guardare la persona che hai al fianco. Così desideroso di complimenti, tristissimo quelle rare volte che non riesci a trovarsi al centro dell’attenzione, sei disposto ad accettare un partner che attiri tutti gli sguardi… perché, in fondo, quest’ammirazione in qualche modo è diretta anche alla tua persona! Quando ti piace qualcuno (o qualcuna) ti comporti in modo irruento, dando libero sfogo a tutto il tuo entusiasmo. Non ti preoccupi di apparire infantile, e… puoi risultare persino invadente. La tua arma di seduzione è la sincerità, la schiettezza, l’approccio diretto. Miri all’obiettivo e non vedi che quello. Niente contorsioni mentali o giochi sottili. Credi – ma a volte sbagli – che nessuno possa resistere all’impeto dei tuoi sentimenti, alla tua passionalità. Ma se ci sono persone che si lasciano trascinare dalla tua foga, ce ne sono altre che ne rimangono spaventate. Non sarebbe male se cercassi di capire un po’ la psicologia di chi vuoi conquistare, prima di passare all’attacco. Ma è una cosa che non ti viene naturale. Le tattiche e le strategie non sono roba per te. Nei confronti di chi ami ti dimostri premuroso, pieno di attenzioni, passionale, materno (o paterno). Ma anche geloso e possessivo, naturalmente. Anche qui, un po’ di fiuto psicologico non guasterebbe: la tua gelosia quasi sempre ha come oggetto persone che al partner non interessano affatto, mentre trascura, invece, i veri, potenziali rivali. E questo accade perché il tuo vizio inguaribile (o meglio, il tuo inconfondibile modo di fare) è l’egocentrismo. Non ti viene naturale compenetrarti negli altri, anzi, spesso non ci provi proprio…

[La rubrica completa su Astrella n° 8 – Agosto 2015]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: