Divinazione

L’oracolo delle 4 conchiglie

By  | 

Ne avrete viste o raccolte tante questa estate… Avete mai pensato di utilizzarle per divinare? Vediamo come si fa, secondo tradizioni africane millenarie

In Nigeria, presso gli Yoruba, esiste un sistema di divinazione chiamato Obì che si pratica utilizzando i semi di una pianta africana, la Cola Acuminata, albero sacro per questo popolo, simbolo della terra, del cosmo e di Olorun, il Dio Unico. Questo sistema è sopravvissuto alla diaspora, mantenendo lo schema e l’interpretazione delle combinazioni, ma nel farlo ha visto sostituire le noci di cola con altri strumenti: a Cuba si usano quattro pezzi di cocco, in Brasile – dove la divinazione è chiamata Jogo de Obori o Jogo de Alafià – si utilizzano conchiglie porcellanee della famiglia della cipraea, chiamati cauri o caracoles. L’oracolo delle conchiglie non è altro che un oracolo geomantico, a struttura binaria, di grande rilevanza all’interno dei culti tradizionali afroamericani, la cui finalità è quella di portare le energie di un individuo in armonia, verso un cammino di luce e uno stato di equilibrio fondamentali per una vita serena e appagante. Pur essendoci tra i responsi possibili combinazioni negative, lo scopo della consultazione è sempre quello di sistemare, di mettere a posto le cose. Ogni combinazione infatti, anche la peggiore, offre sempre uno spiraglio, un suggerimento, una possibilità di riscatto attraverso cui lo sciamano può ricondurre la situazione in stato di irè, ossia di buona sorte, di equilibrio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: