Benessere

Magico benessere – Febbraio 2015

By  | 

Rubrica Magico Benesssere – Febbraio

di Tiziana Benini

Oligoelementi, elementi traccia, microelementi: tanti nomi che indicano alcuni elementi chimici presenti in proporzioni davvero minime (oligos in greco significa poco) nell’organismo umano. Una presenza modesta ma indispensabile al benessere. E non solo per la vita umana ma per quella di tutti gli organismi viventi: gli animali, i vegetali, i funghi e via a scendere verso le forme di vita più semplici. Sono la materia della Terra, erano nell’ammasso fluido che raffreddandosi e solidificandosi ha originato la crosta terrestre 4,5 miliardi di anni fa. Dopo la condensazione dell’acqua e il formarsi degli oceani hanno certamente contribuito al misterioso sviluppo della vita 3,5 miliardi di anni or sono nel profondo degli oceani. E da allora non hanno mai smesso di sostenere l’evoluzione e l’esistenza di ogni abitante del Pianeta, insieme all’acqua, all’ossigeno, all’energia e alla luce del Sole.

Dai Caldei alla oligoterapia catalitica di Ménétrier

L’uomo ha sempre avuto un legame forte ed autenticamente viscerale con la Terra e le terre. Sin dall’antichità pietre e minerali sono stati attribuiti poteri terapeutici e magici. Sono stati utilizzati per pozioni, unguenti, amuleti. Le argille dalle mille proprietà sono state insieme alle acque termali fra i primi strumenti di cura e di salute. I Caldei individuarono corrispondenze fra alcuni metalli e parti specifiche del corpo e così anche la dottrina della segnatura medioevale. Nell’Ottocento iniziò a farsi strada l’idea che se alcuni elementi minerali influenzavano positivamente la crescita e la salute delle piante (a degli animali che se ne nutrivano) lo stesso poteva essere per l’uomo. Dobbiamo al farmacologo francese Gabiel Bertrand il concetto biochimico di oligoelemento: nel 1897 scoprì che diversi metalli e metalloidi, pur presenti in quantità minime, svolgono un ruolo essenziale negli organismi e che la loro carenza era all’origine di alcuni disturbi (es. anemia e problemi ossei).

[Leggi la rubrica completa in edicola su Astrella n° 2 – Febbraio 2015]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: