Benessere

Magico benessere

By  | 

Rubrica Magico Benesssere – Dicembre

di Tiziana Benini

Irresistibile cioccolato

Il cioccolato è fonte di buonumore e anche di benessere, soprattutto se ricco di cacao.

Dicembre è un mese ricco di suggestioni, attesa, desideri, riti, tradizioni. E di delizioso cioccolato. In televisione, sui giornali, dalle vetrine praline e cioccolatini promettono istanti di puro piacere. Il cioccolato è una star mondiale: tutti lo amano. E, come ha detto qualcuno, chi dice di non amarlo dice una bugia. Conquista il palato ed accende il desiderio. E’ la delizia di tutti e la croce di chi sta a dieta, un alimento che offre attimi di intensa ed autentica soddisfazione, sia fisica che psichica. E’ questo intreccio che lo rende praticamente irresistibile.

Una tentazione irresistibile

Il sapore, il profumo, la consistenza, l’unica squaglievolezza: tutto nel cioccolato è una vera tentazione. Un alimento magico che una volta conosciuto strega per sempre. Ed veramente difficile, complici molte delle sostanze che contiene , non cedere alla voglia di mangiarne “un altro po’ “. Forza è riuscire a spezzare a mani nude una barra di cioccolato in quattro − e poi mangiarne un solo quadratino”: così ha ben dipinto la situazione la scrittrice americana Judit Viorst. C’è molta biochimica in questo, a volersi consolare e fare pace con il senso di colpa che segue la resa a qualche cioccolatino di troppo. Congiurano ben tre tipi di sostanze che contiene, che sono molto simili alle droghe e regalano sensazioni di benessere e appagamento. Il triptofano, un precursore della serotonina, un neurotrasmettitore che tranquillizza e bilancia l’aggressività. L’anandamide (ananda in sanscrito significa felicità), che ha un principio attivo simile al Thc contenuto nella marijuana e che dispensa un senso di euforia e altera la cognizione del tempo. La feniletilamina, una specie di morfina naturale, una sostanza che viene anche rilasciata dal cervello quando sperimenta sensazioni di gioia e amore, ad esempio quando siamo innamorati. E poi un mix di 600 sostanze volatili sprigionate dal cacao, il principale ingrediente della cioccolata, che ci “prendono per il naso” e ci irretiscono ad un livello profondo e inconscio. Solo il raffreddore può ripararci da tanta seduzione. E allora? L’unico modo per resistere alle tentazioni è cedervi, diceva Oscar Wilde. E quindi cioccolato sia, avendo cura di scegliere il cioccolato nero, quello con una più alta percentuale di cacao. Perché forse non tutti lo sanno, ma al cacao sono riconosciute strepitose virtù. Un quadretto al giorno sarebbe la dose ideale: basta saperlo!

[Leggi l’articolo completo in edicola su Astrella n° 12 – Dicembre 2014]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: