Segni Zodiacali

Pesci

By  | 

PESCI

20 febbraio -20 marzo

Colui che sogna, presagisce, fugge

di Lidia Calvano

Le radici nel mito

Alla costellazione dei Pesci, la cui figura celeste (due pesci legati per la coda con una cordicella) i Greci ereditarono dai Babilonesi, sono associati molti miti classici, alcuni dei quali decisamente tragici, come quello di Derceto, trasformata in una sirena perché sfuggiva alle sue responsabilità di madre. Il seguente è senz’altro più a lieto fine: Afrodite e suo figlio Eros stavano cercando rifugio sulle sponde dell’Eufrate per sfuggire a un mostro terribile, Tifone, che li inseguiva durante il combattimento tra Dei e Titani. La leggenda vuole che madre e figlio si gettarono in acqua tramutandosi in pesci, ma Afrodite si preoccupò di legare le loro code con un laccio, per non perdersi mentre nuotavano. Questo episodio mitologico ha molto a che vedere con la personalità dei nativi in Pesci: vi ritroviamo la tendenza alla duttilità e alla trasformazione, il reagire con la fuga davanti a un pericolo, ma anche l’istinto di soccorrere, la tenerezza, la capacità di proteggere e il bisogno di mantenere un legame, anche a distanza, con le persone amate.

I tuoi punti di forza

Sei la creatura più sensibile e intuitiva dello zodiaco, la tua capacità di prevedere gli avvenimenti e di comprendere le emozioni dell’animo altrui sono formidabili, al punto che ti è difficile non lasciarti travolgere dall’empatia e dalla pena per chi soffre. Hai enormi capacità plastiche, di adattamento e di mimetismo; il tuo carattere non si lascia definire, perché sei in grado di assumere ogni sfumatura della personalità umana, mutevole e cangiante come l’acqua del tuo elemento. Una delle tue caratteristiche principali è il saperti astrarre dal quotidiano e dal concreto per rincorrere gli spunti spirituali più elevati e nobili che l’essere umano possa intravedere; questo ti rende a volte irraggiungibile nella tua natura eterea, e difficile da seguire nei tuoi percorsi tortuosi e infiniti.

[Leggi l’articolo completo in edicola su Astrella n° 3 – Marzo 2014]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: